mercoledì 15 marzo 2017

Il Cerchio della Fiducia - comunicazione autentica e comunità




domenica 4 giugno, dalle 10 alle 17
 
Sono aperte le iscrizioni per la giornata di:

"Cerchio della Fiducia"!

L’incontro si svolgerà a Stranamore  dalle 10 alle 17.
Per il pranzo consigliamo ai partecipanti di portare del cibo di facile condivisione (torte salate, frutta, ecc) per pranzare nei locali della stessa associazione, dove sarà comunque disponibile un servizio  BAR.

Costo:  20 euro  e tessera associativa (ARCI)
Info ed iscrizioni:  338 4390407

Il Cerchio della fiducia è un metodo semplice ed efficace per ritrovare quello spazio di comunicazione autentica tra le persone che forse abbiamo un po’ dimenticato, così immersi come siamo nelle nostre “vite multimediali”. E’ uno spazio dove ritrovare un contatto genuino con se stessi e con gli altri –magari provando a fare deliberatamente un po’ di “silenzio social”- e davvero ritrovare la gioia tranquilla di condividere. 

Possiamo avvicinarci al Cerchio con leggerezza come per fare un gioco in cui ci sono “alcune semplici regole” e in cui tutti i partecipanti abbiano l’obiettivo comune di rispettarle e di sperimentarne insieme i benefici. Un gioco autentico, appunto. Il gruppo allora può diventare quel luogo sicuro in cui sentire un po’ di vera comunità.

Come dice Monitonquat: Diventammo umani quando formammo un cerchio e incominciammo ad ascoltarci l’un l’altro, e diventiamo saggi quando ci riuniamo ancora in quella maniera”.

Il gruppo è condotto da Sandra Parolin: psicologa e facilitatrice esperta in conduzione di gruppi basati sulla pratica del Cerchio e del Community Building. Autrice di Meditazione e relazione -esperienze di vita comunitaria e Il Cerchio della fiducia –educazione alla comunicazione autentica e alla comunità.

domenica 12 marzo 2017

Serve una riforma della PAC agricola

[comunicato stampa]

Fra il 2014 e il 2020 l'agricoltura italiana riceverà finanziamenti per 10.444 milioni di euro dalla UE. Oltre 150 organizzazioni della società civile chiedono all'Unione Europea una riforma radicale della PAC (politica agricola comunitaria) al fine di avviare una transizione verso un sistema agro-alimentare che sostenga economie eque e diversificate, sia sostenuto da alternative valide come l’agricoltura biologica e agro-ecologica, rispetti l’ambiente e il benessere animale, migliori la salute dei cittadini e sia trasparente.
Da 25 Paesi, oltre 150 organizzazioni appartenenti a svariati ambiti della società civile quali associazioni ambientaliste, reti di giustizia sociale, agricoltori biologici, pastori, movimenti contadini, operatori forestali sostenibili, gruppi per la tutela della salute, organizzazioni per il benessere animale, associazioni di consumatori, partnership economiche e del commercio equo e solidale, organizzazioni a tutela del patrimonio culturale e per  uno sviluppo rurale sostenibile hanno chiesto oggi ai Ministri europei all’agricoltura di realizzare una riforma radicale della PAC.
La richiesta viene avanzata in occasione del Consiglio dei Ministri all’agricoltura che si incontrano oggi a Bruxelles per discutere della prossima riforma della PAC *, in vista della revisione di medio termine della programmazione 2014 – 2020, alla luce della consultazione pubblica avviata dalla Commissione Europea sul futuro della sua politica agricola.
Le organizzazioni (19 quelle italiane che hanno al momento aderito) hanno sottoscritto una dichiarazione comune intitolata “Buon cibo, buona agricoltura – Ora!” nella quale si afferma che “la PAC sia profondamente sbagliata perché ha finito per portare la maggior parte dei vantaggi economici a una minoranza di agricoltori, spesso di grandi dimensioni e fortemente intensivi, a scapito della maggioranza degli operatori agricoli più sostenibili e, di conseguenza, delle persone e dell’intero pianeta”.
Una riforma radicale della PAC è urgente al fine di avviare una transizione verso un sistema agro-alimentare che sostenga economie eque e diversificate, sia sostenuto da alternative valide come l’agricoltura biologica e agro-ecologica, rispetti l’ambiente e il benessere animale, migliori la salute dei cittadini e sia trasparente.
PERCHE’ LA PAC ATTUALE E’ SBAGLIATA:
– Le aziende agricole stanno scomparendo a un ritmo allarmante: 1 azienda agricola su 4 è scomparsa tra il 2003 e il 2013: http://ec.europa.eu/eurostat/documents/2995521/7089766/5-26112015-AP-EN.pdf/e18e5577-c2a4-4c70-a8c7-fd758ea7b726
– Globalmente, più del 90% delle varietà di piante coltivate sono scomparse dai campi e il 75% del cibo mondiale si ottiene da solo 12 specie di piante e 5 di animali (FAO, 2004: Building on Gender, Agrobiodiversity and Local Knowledge).
– L’impronta ecologica del cibo dell’UE ammonta a 269 milioni di ettari (il 40% dei quali fuori dai confine dell’Unione), un’area pari a circa quella della Francia e dell’Italia messe insieme (Fischer G., S. Tramberend, M. Bruckner and M. Lieber, forthcoming. Quantifying the land footprint of Germany and the EU using a hybrid accounting model. Dessau: German Federal Environment Agency).
 Il 20% del cibo prodotto nell’UE (88 milioni di tonnellate) viene sprecato ogni anno (http://www.eu-fusions.org/phocadownload/Publications/Estimates of European food waste levels.pdf), mentre 43 milioni di cittadini europei (8,5%) non possono permettersi, a giorni alterni, un pasto di qualità;
– L’uso elevato di antibiotici negli allevamenti contribuisce alla diffusione delle resistenze agli antibiotici, la qual cosa potrebbe causare una crisi globale con la morte di oltre 10 milioni di persone all’anno entro il 2050: https://amr-review.org/sites/default/files/160518_Final paper_with cover.pdf
– Nel 2014, quasi 400.000 tonnellate di pesticidi (principi attivi) sono state vendute nell’UE, mostrando un aumento in confronto ai tre anni precedenti (dati Eurostat: http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php/Agri-environmental_indicator_-_consumption_of_pesticides).
– L’agricoltura attualmente contribuisce con il 10% alle emissioni di gas serra dell’UE: http://www.consilium.europa.eu/en/meetings/agrifish/2015/10/22-23/
– Le emissioni prodotte dagli allevamenti, come l’ammoniaca, contribuiscono in maniera significativa all’inquinamento dell’aria che è responsabile di oltre 400.000 morti all’anno nella UE (dati dell’European Environment Agency: http://www.eea.europa.eu/publications/air-quality-in-europe-2016 ).
LIPU-BIRDLIFE ITALIA – WWF ITALIA – LEGAMBIENTE – FAI FONDO AMBIENTE ITALIANO – FEDERAZIONE PRO NATURA – GREENPEACE – FEDERBIO  – AIAB ASSOCIAZIONE ITALIANA AGRICOLTURA BIOLOGICA – ASSOCIAZIONE PER L’AGRICOLTURA BIODINAMICA – FIRAB – SLOW FOOD ITALIA – ISDE Medici per l’Ambiente – COMPASSION IN WORLD FARMING ITALY – CONSORZIO DELLA QUARANTINA – PAN ITALIA Pesticide Action Network – TERRA NUOVA – UNAAPI UNIONE NAZIONALE ASSOCIAZIONI APICOLTORI ITALIANI – SOLETERRE ONLUS – DEAFAL ONG.
La Consultazione sulla modernizzazione e la semplificazione della politica agricola comune (PAC) della Commissione Europa è stata aperta il 2 febbraio e resterà aperta fino al 2 maggio:
Associazione Rurale Italiana ASSEMBLEA ARI 29 genn 2017 TRE.compressed

mercoledì 15 febbraio 2017

Seminario "Comunicazione empatica - Il dialogo che unisce"

Sono aperte le iscrizioni al seminario di:
"Comunicazione empatica - Il dialogo che unisce"
Per info e prenotazioni:
Tel: 
347 5860754, mail: michiamoalberto@gmail.com
Fino ad un massimo di 25 partecipanti.

Un fine settimana per approfondire un approccio diverso alla comunicazione e alla comprensione dei sentimenti e bisogni nostri e altrui.
Sabato 25 e domenica 26 febbraio 2017, dalle h 10 del mattino fino alle h 18, Presso il Circolo ARCI Stranamore, Via Ettore Bignone 89, Pinerolo (To).
Durante i 2 giorni si farà teoria e pratica per migliorar la nostra comunicazione ed aiutarci a risolvere i nostri problemi relazionali.

Perchè è stato creato questo incontro?
L'incontro è stato promosso dal circolo ARCI Stranamore, coerentemente con l'ideale di pace e di cooperazione che persegue. L'incontro sarà facilitato da Alberto Gallo e Marco Fuscaldo. Attivisti sociali e grandi amici, hanno lavorato su progetti di economia solidale, permacultura, ed iniziative di transizione. Sono approdati alla comunicazione come primo strumento per costruire la pace, e creare terreno fertile a nuove relazioni basate sulla fiducia e sulla collaborazione.

Quanto costa?
In coerenza con lo spirito di condivisione, non c'è un costo di partecipazione. Chi promuove l'incontro offre un percorso, e chi partecipa potrà valorizzare come ritiene più idoneo, a seconda delle sue possibilità e del suo gradimento.
Per i pranzi e gli intervalli di sabato e domenica ciascuno potrà portare cibo e bevande da condividere. 

Anche al circolo ARCI Stranamore che ci ospita gratuitamente e ci coccola con il riscaldamento potremo riconoscere tutti un'offerta libera per ripagarsi le spese e sostenere le sue attività (ricordiamo che la cucina di Stranamore sarà chiusa e non ci sono bar nelle vicinanze)

lunedì 13 febbraio 2017

Venerdì 17 febbraio 2017 Incontro con la cooperativa Maramao di Canelli



Venerdì 17 febbraio 2017 allo ore 21:15 al circolo Stranamore il G.A.S. ha organizzato un incontro pubblico  con la cooperativa Maramao di Canelli, promossa dalla coop. Crescere Insieme, dalla Fondazione Social, dallo SPRAR e da AIAB.

La cooperativa è composta da ragazzi provenienti da alcuni Paesi dell'Africa Sub Sahariana e produce vino (moscato, dolcetto, barbera e cortese), ortaggi, fragole e frutta fresca, cereali, nocciole e trasformati ( marmellate, cugnà, salse ecc.) tutto in maniera biologica.
Il progetto ha come obiettivo dimostrare che è possibile una coesistenza, un inserimento positivo e che i migranti possono diventare una risorsa per il territorio quando questo viene recuperato e valorizzato dal loro lavoro. Un punto importante del progetto è creare una rete di relazioni sul territorio che permetta alla cooperativa di farsi conoscere, far apprezzare i prodotti della terra da loro coltivata e permettere attraverso una vendita equa e solidale la prosecuzione nel tempo di questo progetto.
Avremo modo di sentire dai diretti interessati la storia di questa esperienza e di assaggiare i loro prodotti!
"QUESTO MONDO E' POSSIBILE: COLTIVIAMOLO INSIEME"!!!

giovedì 8 dicembre 2016

Sabato 17 dicembre 2016 - FESTA DI NATALE DEI GAS E DELL’ECONOMIA SOLIDALE

La festa si terrà alla
Ass. Culturale Stranamore Via Ettore Bignone, 89 Pinerolo (To)

Programma :

- ore 15:00-18:30 Mercatino dei prodotti ecosolidali
- ore 15,30 Incontro  su piattaforma Web:  Gas, produttori della zona e associazioni sono invitati ad una discussione / incontro per la formazione di una rete di economia solidale Pinerolese interviene Andrea Saroldi (Tavolo RES). Nell'incontro si terrà  una dimostrazione pratica del funzionamento della Mappa e piattaforma di comunicazione per l'economia solidale ormai presente e funzionante sul sito http://www.economiasolidale.net/mappa rivolta ai soggetti dell'economia solidale del pinerolese (produttori, gas, associazioni, ecc..). Vi verrà spiegato in modo pratico come potete inserirvi nella
mappa, pubblicare una vostra scheda, creare eventi visibili sul sito, utilizzare le applicazioni presenti.
- ore 17:00 Inconto tra Gas e Gasisti della zona
- ore 20:00 Cena  - Gran Bollito Misto Piemontese!!!
Menù carne €25- bevande escluse
- Insalatina Invernale
- Gran Bollito Misto alla Piemontese con Salse e Verdure Lesse
- Tortellini in Brodo
- Crème Caramel
Menù Vegetariano €18 - bevande escluse
- Insalatina invernale
- Cous Cous Vegetariano
- Cème Caramel
Prenotazioni al n. 320 4961983 - Prenotazioni entro giovedì 15 dicembre, fino ad esaurimento posti disponibili.
- ore 22:00 I Khora in concerto Tributo a Fabrizio De Andre
Band storica (ex Khorakhané), riprendono il tour dopo la partecipazione con Dori Ghezzi all'evento organizzato dal Club Tenco con la rilettura del disco "Creuza de ma" al Maschio Angioino di Napoli. Il ricavato del disco dell'evento è stato devoluto a Medici Senza Frontiere. A Stranamore presenteranno i brani più significativi del famoso tour con la PFM, oltre ai grandi classici del cantautore in genovese.
Mercatino del GAS Pinerolo Stranamore, hanno fino ad ora aderito saranno presenti i seguenti produttori:
- A'nzulla Nouvelle Vue (Prarostino) pane biologico e prodotti di panetteria;
Associazione Tatawelo (Torino) caffè equo solidale del Ciapas;
- Coop La Carabattola (Pinerolo) coop sociale con prodotti realizzati dai ragazzi della coop;
- Azienda Piatti Antonella (Mazzè) Vino Erbaluce e altri vini del canavese;
- Leali cooperativa Sociale Onlus  (Costigliole d'Asti) ceci, farina di mais, biscotti;
- Fulvio Corna (San Secondo di Pinerolo) miele, propoli, pappa reale e derivati;
- Roberto Malano (San Secondo di Pinerolo) succhi di mirtillo;
- Flavio Giordano (Pinerolo) nocciole e derivati;
- Cascina Danesa (Bibiana) sidro succhi derivati di mele e derivati canapa;
- Azienda Agr. Picnidio (Luserna) formaggi di capra;
- Cascina Losetta (Pinerolo) - Uova di galline, oche, anatre,tacchine, quaglie Carni di Galline, polli, anatre mute, oche,tacchini, faraone, quaglie, conigli
- Az. Agricola Barotto Silvana (Garzigliana) frutta e verdura;
- Az. Agricola Favè (Prarostino) formaggi di mucca;

- Vegano Fatto a Mano di Chiara (Torre Pellice) seitan, tofu, pasticceria vegana e senza glutine, prodotti da forno salati e un assortimento di erboristeria comprendente dentifrici in polvere, oli per il corpo, pomate ed estratti idroalcoolici.

domenica 12 giugno 2016

Piattaforma Web dell'economia solidale Torino Pinerolo: primo incontro di formazione mercoledi 22 giugno 2016 ore 21

 
 
 
Per imparare ad utilizzare la piattaforma Web dell'economia solidale che è stata implemantata sul sito http://www.economiasolidale.net/  organizziamo  mercoledi 22 giugno  2016  alle ore 21 nella sede di Direfarecosolidale in via Giuseppe Brignone,9 a Pinerolo un primo incontro di formazione, a partecipazione libera e gratuita.
L'incontro sarà tenuto dai tecnici della Cooperativa Sociale Isola e da Andrea Saroldi in accordo con Gas Torino, Direfarecosolidale e Gas Pinerolo Stranamore, si consiglia ai partecipanti di portare un computer con wireless per collegarsi a internet e provare in diretta l'uso da parte di ciascuno delle pagine dedicate ed anche collaudare le varie funzionalità del sito. 
Coloro che intendono essere segnalti per partecipare (gas, produttori, associazioni, artigiani, altri...) sono pregati di inviare una mail al GAS (gaspinerolostranamore@gmail.com), per registrare in anticipo il nominativo  sul sito www.economiasolidale.net in modo da rendere più produttiva la serata del 22 giugno (vedasi bozza di anteprima organizzazioni http://www.economiasolidale.net/archivio-organizzazioni e notizie dal piemonte http://www.economiasolidale.net/piemonte/ ).

Di questo incontro di formazione e della piattaforma Web parleremo sabato 18 giugno 2016 alle ore 18:00 alla festa d'estate dei gas e dell'economia solidale che si terrà presso l'ass. Stranamore in via Bignone,89 a Pinerolo. Siete tutti invitati a partecipare per saperne di più. Come sempre essere presenti e attivi è fondamentale per fare rete e partecipare alla piataforma web.

sabato 4 giugno 2016

Sabato 18 giugno 2016 a Pinerolo Ass. Stranamore - Festa d'Estate dei G.A.S. e dell'economia solidale


Un sabato pomeriggio per fare acquisti intelligenti, informarsi e conoscere i Gas (Gruppi d'acquisto solidale) e i produttori del nostro territorio.

Un’occasione di incontro e di festa tra aderenti ed interessati ai Gruppi di Acquisto Solidali in cui si potranno conoscere i produttori e le loro storie, approfondire tematiche legate ad un’economia sostenibile con nuovi modelli di relazioni.

Sabato 18 giugno 2016 presso l'ASS. Stranamore in Via Bignone,89 - 10064 Pinerolo  

- dalle ore 15:00-19:00 Mercatino di prodotti eco solidali. 

L'economia solidale sbarca allo Stranamore con un mercato animato dai produttori della rete dei Gas e della Mappa Eco Solidale del Pinerolese. Realtà imprenditoriali che hanno scelto la strada della fiducia e della reciprocità come valore aggiunto, alla ricerca di un prezzo giusto per chi compra e chi produce, al di là dei marchi e delle etichette.



Elenco dei Produttori che ad oggi hanno assicurato la loro presenza :

Cascina Losetta (Pinerolo) -  Uova di galline, oche, anatre, tacchine, quaglie  Carni di Galline, polli, anatre mute, oche, tacchini, faraone, quaglie, conigli 
A’nzulla SAS di Vivalda Roberto e C. (Prarostino) - Pane e prodotti bio
Azienda Agricola Barotto Silvana (Garzigliana) – Verdura e frutta
Vegano fatto a mano (Torre Pellice) – Seitan,  tofu e biscotti vegani
Azienda Picnidio (Luserna San Giovanni) – Formaggi di capra, allevamento e trasformazione in cascina
Franco Sibona (Pinerolo) – verdura e vivaio di piante varie
Azienda Agricola Favè (Prarostino) – Saras, toma, tomini e Formaggi di mucca


domenica 15 maggio 2016

Programma V° Edizione DireFarecosolidale 2016

Programma Direfarecosolidale che si terrà nel centro storico di Pinerolo Sabato 28 e domenica 29 maggio 2016. Sostente la manifestazione!!
DIREFARECOSOLIDALE – V° Edizione. Cerchiamo contributi liberi per sostenere 
Puoi versare 5 o più € per aiutarci a sostenere l’iniziativa.
Ecco il link: http://buonacausa.org/cause/dire